Benvenuti Sotto il manto di Maria

Le iscrizioni al sito sono momentaneamente chiusi.

Inserito da  Sabato, 31 Maggio 2014 Letto 47950 volte Ultima modifica il Sabato, 02 Agosto 2014

658 pensieri

  • Link al commento Elena Giovedì, 04 Agosto 2016 inviato da Elena

    Dio non ci dimentica, il Padre non ci abbandona mai. E' un padre paziente, ci aspetta sempre! Rispetta la nostra libertà, ma rimane sempre fedele. E quando ritorniamo a Lui, ci accoglie come figli, nella sua casa, perché non smette mai, neppure per un momento, di aspettarci con amore.
    Papa Francesco

  • Link al commento Elena Giovedì, 04 Agosto 2016 inviato da Elena

    O dolce Regina, Madre di misericordia, Madre di colui che è la nostra «Pace»: aiutaci a deporre ai suoi piedi tutte le nostre armature, e lasciarci definitivamente conquistare da lui per diventare veri figli di Dio, operatori di pace.

    Anna Maria Canopi

  • Link al commento Elena Mercoledì, 03 Agosto 2016 inviato da Elena

    3 Agosto 2016
    Il pensiero del giorno

    Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.

    Fil 4,4-7: Siate sempre lieti nel Signore, ve lo ripeto: siate lieti. La vostra amabilità sia nota a tutti. Il Signore è vicino! Non angustiatevi per nulla, ma in ogni circostanza fate presenti a Dio le vostre richieste con preghiere, suppliche e ringraziamenti. E la pace di Dio, che supera ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e le vostre menti in Cristo Gesù.

    Il mondo barcolla come barcolla un ubriaco. Molti uomini sembrano insensati, operano, si comportano come se fossero usciti fuori di senno.
    Non hanno valori, principi, regole, ed è il mondo che li costringe a comportarsi in questo modo.
    L’avidità non ha confini, e la fame di piaceri è insaziabile.
    Si scagliano sui corpi come i cani si avventano su un osso.
    Passioni e vizi li accusano, e le virtù tacciono, non parlano a loro difesa, perché nella loro vita l’immoralità, la corruzione, la lussuria hanno messo radici molto profonde.
    Molti si vantano di grandi imprese, e poi alla luce del sole sono gesta che hanno portato a molti paesi desolazioni, sofferenze, lutti, dolori, e morte.
    La malizia rende ottuso il cuore e in esso si spegne il fuoco della carità. Nel mondo gli uomini ambiscono i primi posti e nessuno vuole farsi servo. Gesù è disprezzato, e gli uomini misconoscono le opere che ogni giorno, con grande amabilità, compie in mezzo ad essi con grande bontà: segni, prodigi, miracoli. Eravate schiavi del peccato e vi ha liberati con il suo preziosissimo sangue, eravate ben stretti negli artigli di Satana e vi ha liberati dalla morsa infernale con la sua morte.
    In Gesù vi è solo amore, carità, e attende con grande pazienza che gli uomini si convertano per donare loro la vita eterna
    . Il mondo vi schiaccia, vi avvelena, solo morte sa donarvi, eppure, come allegra brigata, litigate per essere amici del mondo. Gesù è pronto a venire da voi per la seconda volta, ma verrà come Giudice.
    Ma ritarda la sua venuta perché vuole che tutti gli uomini si convertano e si salvino.
    Gesù vi ama più del mondo, voi dovreste amare Gesù con la stessa misura. Il mondo vi sfrutta, in esso non abita la libertà; il mondo vi inganna, in esso non dimora la verità. Gesù vuole che voi siate liberi, Gesù non vi inganna perché lui è la Verità.
    Comportatevi allo stesso modo. Vivete nella libertà dei figli di Dio, amate il bene, siate sempre amabili, siate veritieri, sempre. Quando parlate le vostre parole siano condite con il sale della sapienza divina, non irritatevi con il prossimo, non siate impazienti e non fatevi giudici del prossimo.
    Vivete sinceramente dinanzi a Dio, come credenti in Cristo.
    Tutte le vostre opere siano pure, e le vostre azioni buone incoronino la vostra fede. Tutto quello che fate fatelo per far crescere la vostra carità. Non permettete che Gesù venendo a giudicare i vivi e i morti, non vi trovi come vorrebbe trovarvi,
    Gesù è buono, paziente, misericordioso, ma quando l’uomo oltrepassa i confini della vita terrena si incontra con il Giudice, e il giudizio sarà severo e senza appello
    Vi nutrite di litigi, di invidie, l’orgoglio è il vostro pane quotidiano, vi sfamate di contrasti, di maldicenze, di pettegolezzi, di immoralità. Il giudizio di Dio sarà inappellabile e non sarà di vita ma di morte eterna per coloro che nella loro esistenza hanno peccato e hanno rifiutato di staccarsi dalle impudicizia, dai vizi e dalle dissolutezze e così sono vissuti fino al giorno della loro morte. Convertitevi e vivete nella gioia, correggetevi, incoraggiatevi, andate d’accordo, vivete in pace. E Dio che è carità e dona amore e pace sarà sempre con voi.

  • Link al commento Elena Mercoledì, 03 Agosto 2016 inviato da Elena

    Agosto, mese dedicato a Dio Padre
    3 - L'AMORE DI DIO HA CREATO BENI PER TUTTI

    INTRODUZIONE - - Nella Bibbia la creazione intera è ammirata e goduta con commozione come una profusione di beni che l'Onnipotente ha imbandito per tutti.

    I cieli e la terra, con le miriadi di meraviglie e di beni che contengono, sono per l'uomo, per ogni uomo. Egli è un minuscolo essere, che nasce nudo, debole e di breve vita, tanto che non arriva a conoscere e a godere tutto, ma l'immensa « eredità » della terra e dei cieli è sua.
    Per poca che l'uomo si guardi attorno e consideri, avverte dentro di sé, per intelligenza e volontà, che un potere di signore e dominatore gli è stato dato, sente di poter disporre delle piante e degli animali, dei pesci e degli uccelli e degli stessi mondi luminosi che gli danzano sul capo, nel firmamento. Ma egli ne rimane anche sorpreso e commosso e, se non fosse deformato da tristi e corti pensamenti, adorerebbe estasiato l'Amore divino, immenso e gratuito. Purtroppo, qui, sentiamo anche più acute le ingiustizie della terra, che ci limitano e ci ostacolano il possesso e il godimento di tanti beni disponibili per tutti e di tutti; ma di chi la colpa?
    di chi ha imbandito il banchetto della Natura o di chi, partecipandovi, ne monopolizza posto e doni?
    Le ingiustizie possono venire da chi è donatore volontario, generosissimo e imparziale?
    non vengono forse da chi è povero e tende, perciò, all'egoismo, all'accaparramento prepotente?

    MEDITAZIONE BIBLICA - O SIGNORE, Signor nostro, quanto è grande il tuo Nome per tutta quanta la terra: hai posto sui cieli la tua magnificenza! (...)

    Quando contemplo i tuoi cieli, opera delle tue dita, la luna e le stelle che i hai disposto, che cos'è l'uomo, ché ti ricordi di lui o il figlio dell'uomo, ché ne debba aver cura? Eppure tu l'hai fatto per poco da meno di Dio, l'hai coronato di gloria e maestà, gli hai dato il dominio dell'opera delle tue mani, ogni cosa hai posto sotto i suoi piedi (... )

    O Signore, Signor nostro, quanto è grande il tuo Nome per tutta quanta la terra! (Salmo 8)

    CONCLUSIONE -
    Il dominio e il potere dell'uomo sul creato non dovrebbero insuperbirlo, ma renderlo più buono, lieto e riconoscente. Quando con una macchina dominiamo e sfruttiamo a nostro vantaggio le energie della natura, quando gustiamo un grappolo d'uva o un bicchiere di vino, quando uscendo al mattino ci sentiamo rinascere con un sorso d'aria pura e fresca, quando godiamo per un bagno di luce e di calore al sole o contempliamo un panorama sereno e suggestivo, dovremmo sentirci tutti un po' santi e poeti, per cantar riconoscenza a Dio.
    E ognuno di noi, nell'ambito delle sue possibilità, deve operare per combattere le ingiustizie sociali e la fame e far cessare la schiavitù del bisogno, della miseria, della dipendenza dal ricco e dal potente.
    Ogni uomo abbia, per giustizia e amore, il godimento dei beni che gli spettano per « eredità naturale » da Dio, nella creazione; a meno che non voglia lavorare.

    PREGHIERA COMUNITARIA

    INVITO - Rivolgiamo fiduciosi la preghiera a Dio, nostro Padre, dator d'ogni bene, perché susciti in noi un grande amore, nella riconoscenza e nella gioia.

    Preghiamo insieme e diciamo:
    Ti ringraziamo, Signore.

    INTENZIONI -
    Per tutti i beni che hai effuso nel mondo, che ci nutrono e ci sviluppano; per tutte le meravigliose bellezze della natura che ci incantano e ci allietano,
    Per la vita che ci hai donato, per i giorni che ci concedi, per l'amore, l'amicizia e la compagnia che ci fai godere nella nostra casa e nel mondo,
    Per le piante e gli animali, che continui a creare per noi, per il sole, la luna e le stelle, per le sorgenti e le pianure, per le montagne e i mari che conservi e rinnovi per noi,
    Per l'intelligenza, i sensi e il cuore che ci hai dato per comprendere, godere, amare e rispettare la tua Creazione e Te, Sommo Bene.

    (Altre intenzioni personali)

    PREGHIERA DI CONCLUSIONE -
    Dio, nostro Padre, che a noi e a ogni generazione di uomini fai trovare questa eredità ricca' e meravigliosa del tuo Creato, mentre accogliamo ogni bene come segno del tuo amore, ti ringraziamo con tutta l'anima; e ti preghiamo di formarci un cuore pronto e generoso verso i fratelli più bisognosi. Te lo chiediamo per il Cuore di Cristo, tuo Figlio. Amen.

    Fonte: Preghiere a Gesù e Maria

  • Link al commento Elena Martedì, 02 Agosto 2016 inviato da Elena

    SUPPLICA ALLA MADONNA DEGLI ANGELI
    Vergine degli Angeli, che da tanti secoli avete posto il vostro trono di misericordia alla Porziuncola ascoltate la preghiera dei figli vostri che fiduciosi ricorrono a voi.
    Da questo luogo veramente santo e abitazione di Dio, particolarmente caro al cuore di San Francesco, avete sempre richiamato tutti gli uomini all'Amore.
    I vostri occhi, colmi di tenerezza, ci assicurano una continua, materna assistenza e promettono aiuto divino a quanti si prostrano ai piedi del vostro trono o da lontano si rivolgono a voi, chiamandovi in loro soccorso.
    Voi siete veramente la nostra dolce Regina e la nostra speranza.
    O Madonna degli Angeli, otteneteci, per la preghiera del Beato Francesco, il perdono delle nostre colpe, aiutate la nostra volontà a tenerci lontani dal peccato e dalla indifferenza per essere degni di chiamarvi sempre nostra Madre.
    Benedite le nostre case, il nostro lavoro, il nostro riposo, dandoci quella pace serena che si gusta fra le mura vetuste della Porziuncola dove l'odio, la colpa, il pianto, per il ritrovato Amore si tramutano in canto di letizia, come il canto dei vostri Angeli e del Serafico Francesco.
    Aiutate chi non ha sostegno e chi non ha pane, coloro che si trovano in pericolo o in tentazione,nella tristezza o nello scoraggiamento, in malattia o in punto di morte.
    Benediteci come vostri figli prediletti e con noi vi preghiamo di benedire, con uno stesso gesto materno, gli innocenti e i colpevoli, i fedeli e gli smarriti, i credenti e i dubbiosi.
    Benedite l'intera umanità, affinché gli uomini riconoscendosi figli di Dio e figli vostri ritrovino,nell'Amore, la vera Pace e il vero Bene.
    Amen

  • Link al commento Elena Martedì, 02 Agosto 2016 inviato da Elena

    CONSACRAZIONE AL S. VOLTO DI GESU'
    Dolcissimo Signore Gesù, Tu conosci il nostro presente e conosci, Signore, il nostro futuro. Noi, o Signore, niente sappiamo del nostro futuro, ma noi, Gesù, prostrati dinanzi a Te consacriamo e raccomandiamo a Te, o Signore, il nostro futuro. Sia impresso nel nostro cuore, o Signore, il Tuo Volto Benedetto impresso nel nostro cuore e impresso nel nostro pensiero.
    Impresso, Signore, con tanta potenza come è restato impresso nella S. Sindone; e, conforme, o Gesù, nella S. Sindone nessuna potenza Lo potè cancellare, così, Gesù, nessuna avversità della vita, nessun nemico, o Signore, nessun avvenimento sia capace, o Signore, cancellare dal nostro cuore il SS. Tuo Volto, togliere dal nostro pensiero il Santissimo Volto Tuo, o Gesù, portarLo sempre nel cuore e nel pensiero, e, finalmente, o Signore, per tutta quanta l'eternità lodarLo, benedirLo nella pace degli eletti, e dire a Te tutta la profonda riconoscenza nostra, insieme alle Pie Donne, insieme ai SS. Martiri, insieme ai SS. Confessori, insieme alle SS. Vergini, o Signore Gesù, che Ti vollero sempre bene, Ti vollero sempre amare e tutto vollero affrontare per Te, tutto soffrire per Te. E finalmente, ecco: nel trionfo finale, Signore, godono! O Gesù, concedi anche a noi di lodarTi con queste creature da Te benedette, da Te santificate. Eternamente! Gloria al Padre...
    II Servo di Dio Don Ildebrando Gregori OSBCS

  • Link al commento Elena Martedì, 02 Agosto 2016 inviato da Elena

    PREGHIERE AL SANTO VOLTO

    PREGHIERA QUOTIDIANA DI OFFERTA AL VOLTO SANTO DI GESÙ
    Volto santo del mio dolce Gesù, espressione viva ed eterna dell'amore e del martirio divino, sofferto per l'umana Redenzione, Ti adoro e ti amo. Ti consacro oggi e sempre tutto il mio essere. Ti offro per le mani purissime della Regina Immacolata le preghiere, le azioni, le sofferenze di questo giorno, per espiare e riparare i peccati delle povere creature. Fa di me un tuo vero apostolo, che il tuo sguardo soave mi sia sempre presente; e si illumini di misericordia nell'ora della mia morte. Amen.

  • Link al commento Elena Martedì, 02 Agosto 2016 inviato da Elena

    UNA GIORNATA DI PREGHIERA PER COLORO CHE NON
    CONOSCONO L’AMORE DI DIO

    DA RECITARE OGNI 2 DEL MESE E NEL GIORNO/I CHE HAI
    SCELTO DI OFFIRE PER LA
    CONVERSIONE DEI NON CREDENTI
    http://www.vivetenellagioia.altervista.org

    Al mattino

    Atto di offerta
    Maria, rifugio dei peccatori, in questo giorno voglio pregarti per la salvezza di tutti gli uomini, in particolare per quelli che sono lontani dal Signore , che non conoscono la gioia di essere figli di Dio,
    perché non hanno ancora conosciuto il Suo amore
    e rimangono sordi ai Suoi dolci richiami.
    Madre Mia,
    sapendo di fare cosa gradita al Tuo Cuore Immacolato,
    consacro a te tutta la mia giornata,
    affinché
    ogni pensiero, parola, opera, ogni preghiera, lavoro,
    ogni incontro che farò oggi siano guidati da Te
    a vantaggio dei poveri peccatori.
    Ogni momento della mia giornata, o Maria, possa, per la Tua misteriosa intercessione, contribuire ad avvicinare le anime
    al Cuore di Cristo, Tuo Figlio.
    Madre Santa
    custodiscimi sotto il Tuo manto e fa che questa piccola offerta
    porti frutti di conversione, di pace e di gioia per me,
    per i miei cari e per gli uomini di tutto il mondo.
    Grazie Gesù perché sei sempre con me,
    grazie per Maria! Amen

    Consacrazione personale a Cristo per mezzo di Maria

    Io sono tutto tuo, e tutto quanto posseggo te lo offro,
    amabile mio Gesù, per mezzo di Maria tua amatissima Madre,
    per la conversione dei peccatori
    e per la maggior gloria della Santissima Trinità,
    Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen


    Alle ore 15,00
    (ora della Divina Misericordia)

    Disse Gesù a Suo Faustina Kowalska:
    “Invoca la Mia Misericordia per i peccatori, desidero la loro
    salvezza. Quando reciterai questa preghiera
    con cuore pentito e con fede per qualche peccatore, gli
    concederò la grazia della conversione

    ”. La breve preghiera è la seguente:
    O SANGUE ED ACQUA
    CHE SCATURISTI DAL CUORE DI GESU’
    COME SORGENTE DI MISERICORDIA PER NOI,
    CONFIDO IN TE!



    DURANTE LA GIORNATA

    Gesù disse a Suor Faustina Kowalska:
    "La preghiera per la conversione dei peccatori mi è
    la più gradita.
    L'esaudisco sempre".

    Gesù, verità eterna e nostra vita, come un mendicante imploro la tua Misericordia per i peccatori.
    Cuore dolcissimo del mio Signore pieno di compassione
    e di misericordia, io ti supplico per essi.
    O Cuore, sorgente di Misericordia, da cui scaturiscono
    sull’intera umanità raggi di grazie incomparabili,
    chiedo da te luce per coloro che sono nel peccato.
    Gesù, ricorda l’amara tua passione e non permettere
    che vadano perdute anime riscattate a così caro prezzo
    col tuo sangue.
    O Gesù, quando medito il grande valore del
    tuo sangue, io mi rallegro di una simile grandezza
    perché, sebbene il peccato sia un abisso
    d’ingratitudine e di cattiveria, tuttavia il prezzo
    che ne fu pagato è infinitamente più grande del
    peccato.
    Una immensa gioia si accende nel mio cuore
    ammirando questa tua inconcepibile bontà.
    O Gesù mio, desidero condurre ai tuoi piedi tutti i peccatori,
    affinché glorifichino la tua Misericordia che
    è infinita. Amen


    Alla sera
    Ringraziamento

    Ti rendo grazie, Signore, con tutto il cuore, al termine di questo giorno. So che ogni mia fatica di oggi e
    ogni mia preghiera sono custodite nel Tuo Cuore
    e nel Cuore di Maria, per portare frutti squisiti di
    conversione.
    O Maria, io credo di aver dato gioia a
    l Tuo Cuore di Madre, in questo giorno, con la mia
    piccola offerta per i poveri peccatori.
    So che il Signore ha rivolto il Suo tenero sguardo
    verso di loro per accoglierli con amore.
    Perciò gioisco in te,
    Maria, in questa sera, nella certezza che Gesù abbia
    gradito molto la mia offerta a vantaggio di quelle
    anime che non lo conoscono ancora.
    Grazie Maria, per aver condiviso con me il giorno di oggi
    che è passato.
    Chiedo perdono per le tante mancanze e per ogni
    errore commesso e continuo ad affidarmi a Te, Madre
    , sapendo che tu mi vuoi santo.

    Grazie per avermi ascoltato e incoraggiato.
    Grazie per i doni che oggi hai ottenuto dal Figlio Tuo per me
    e per tutti i peccatori.
    Ora Maria benedicimi e custodiscimi nel
    riposo.
    Al termine del giorno, per un’ultima volta
    ti raccomando tutti i tuoi figli lontani, affinché per
    le Tue preghiere, unite alla mia piccola offerta,
    possano tornare a Dio con tutto il cuore.

    Prima di addormentarmi, desidero concludere la mia offerta
    donandoti ogni respiro e ogni palpito del mio cuore
    in questa notte.
    Per la Misericordia infinita del Signore, anche il silenzio della notte possa contribuire, per la Tua potente intercessione,
    alla salvezza dei figli tuoi. Amen


    Altre preghiere consigliate:

    Recita dell
    ’Angelus offerto per i peccatori alle ore 12,00

    Il Santo Rosario
    (la Madonna raccomanda la recita quotidiana delle
    quattro corone)

    La Coroncina della Divina Misericordia
    (alle ore 15,00 o in qualunque altro momento della
    giornata



    "Cari figli, in questo tempo quando in modo particolare pregate e chiedete la mia intercessione, vi invito, figlioli,
    pregate perchè attraverso le vostre preghiere possa
    aiutare quanti più cuori possibili ad aprirsi ai miei messaggi
    . Pregate per le mie intenzioni. Io sono con voi e
    intercedo presso mio Figlio
    per ciascuno di voi. Grazie per aver risposto alla
    mia chiamata" (25 aprile 2010).

    “Cari figli vi ringrazio.
    Voi siete la mia speranza, vi benedico tutti. Voi siete la mia gioia.
    Continuate a convertirvi e vivete i miei messaggi con gioia.”
    (1 gennaio 2010)

  • Link al commento Elena Martedì, 02 Agosto 2016 inviato da Elena

    SUPPLICA A SANT'ANTONIO DA PADOVA
    (da recitare ogni martedì ed ogni 13 del mese)
    Il martedì è il giorno particolarmente caro a Sant’Antonio da Padova perché i suoi funerali, un vero e proprio trionfo, vennero celebrati il martedì successivo alla sua morte, avvenuta il venerdì 13 Giugno. Lo stesso Sant’Antonio apparendo a Bologna nel 1617 raccomandò di pregarlo per più martedì consecutivi: la persona ubbidì al Santo e ottenne la grazia che aveva chiesto.

    Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

    Glorioso Sant’Antonio, scrigno delle Sacre Scritture
    , tu che con lo sguardo sempre fisso nel mistero del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo hai conformato la vita a lode della Trinità perfetta e della semplice unità,
    ascolta la mia supplica, esaudisci i miei desideri.
    Mi rivolgo a te, certo di trovare ascolto e comprensione;
    mi rivolgo a te che immergendo il cuore nella Sacra Scrittura l’hai studiata, assimilata, vissuta e fatta tuo respiro, tuo sospiro, tua parola: fa che anch’io possa col tuo aiuto capirne l’importanza, percepirne l’assolutezza, assaporarne la bellezza, gustarne la profondità.

    Fa’ che possa gustare il Vangelo di quel Gesù che tu hai tanto amato; fa’ che possa vivere nella mia vita di quel mistero che tu hai celebrato; fa’ che possa annunciare a tutti la lieta novella che tu hai proclamato alle persone e agli animali. Rendi forti i miei passi, coraggiose le strade, decise le scelte, prudenti le prove.
    Padre nostro- Ave Maria – Gloria al Padre

    O Antonio, Santo di tutto il mondo, a te mi raccomando, a te mi affido, a te rivolgo il mio sguardo e in te ripongo ogni fiducia.
    Non lasciare che le preoccupazioni della vita tolgano tempo alla lode di Dio, che le agitazioni del tempo presente offuschino lo sguardo verso di lui,
    che le ansie e i dolori cancellino la consapevolezza che tutto è grazia, dono, delicatezza del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
    Dona agli uomini di oggi, sensibilità verso i poveri, attenzione verso i bisognosi, amore verso gli ammalati.
    Aiuta tutte le famiglie del mondo ad essere chiese domestiche: aperte per chi bussa, ospitali per chi cerca, caritatevoli per chiunque chiede.

    Proteggi i giovani dalle insidie del male, orientali alla ricerca del bene; illuminali nelle scelte della loro vita e fa’ che sentano l’urgente bisogno di quel Dio da te tanto cercato, incontrato e amato; inoltre esaudiscili nei loro desideri: il lavoro, la serena amicizia, la realizzazione personale.
    Padre nostro- Ave Maria -Gloria al Padre

    O Sant’Antonio,
    Santo dei miracoli,ti chiedo con cuore sincero di accogliere la supplica che elevo al tuo celeste sguardo: che comprenda pienamente il miracolo della vita, la promuova, la rispetti e la faccia progredire in tutte le sue dimensioni e forme;
    che sappia donare con cuore generoso e disponibile ed essere felice con chi è nella gioia e partecipe del pianto di chi soffre.
    Concedi sempre, o glorioso Santo, la tua benigna protezione a chi viaggia,
    la tua potente assistenza a chi smarrisce qualcosa,
    la tua efficace benedizione a chi intraprende un’opera.
    Che quel bambino Gesù, teneramente in dialogo con te, possa, tramite la tua intercessione, volgere anche su di noi il suo penetrante sguardo, allungare la sua forte mano per proteggerci e benedirci. Amen.
    Padre nostro - Ave Maria - Gloria al Padre

    Preghiere a Sant'Antonio da Padova per la Famiglia e d'intercessione

    Glorioso Sant’Antonio
    Invitto propugnatore delle verità cattoliche
    e della fede di Gesù Cristo,
    tesoriere e distributore di grazie e di portenti,
    con tutta umiltà e fiducia
    vengo ad implorare il tuo patrocinio in vantaggio
    della mia famiglia.
    Io la metto oggi nelle tua mani, accanto a Gesù Bambino.
    Tu assistila nelle sue temporali necessità;
    Tu tieni lungi da essa il calice dei dolori e delle amarezze.
    Che se non le potesse sempre e del tutto evitare,
    almeno ottienile il merito della pazienza
    e della rassegnazione cristiana.
    Soprattutto poi, salvala dall’errore e dal peccato!
    Tu sai, o caro Santo, che i tempi che corrono
    Sono avvelenati dall’indifferenza e dalla incredulità,
    che gli scandali e le bestemmie insolentiscono per ogni dove;
    deh! che non ne resti contaminata la mia famiglia;
    ma vivendo sempre fedele alla legge di Gesù Cristo,
    e ai dettami della Chiesa Cattolica,
    meriti un giorno di ritrovarsi tutta riunita
    a godere il premio dei giusti in Paradiso.
    Così sia


    Preghiera a Sant'Antonio da Padova

    Indegno per le colpe commesse di comparire davanti a Dio
    Vengo ai tuoi piedi, amorosissimo Sant’Antonio,
    per implorare la tua intercessione nella necessità in cui verso.
    Siimi propizio del tuo possente patrocinio,
    liberami da ogni male, specie dal peccato,
    e impetrami la grazia di (chiedere la grazia)
    Caro Santo, sono anch’io nel numero dei tribolati
    che Dio ha commesso alle tue cure,
    e alla tua provvidente bontà.
    Sono certo che anche io per mezzo tuo avrò quanto chiedo
    e così vedrò calmati i miei dolori, confortate le mie angustie,
    asciugate le mie lacrime, ritornato alla calma
    il mio povero cuore.
    Consolatore dei tribolati
    non negarmi il conforto della tua intercessione presso Dio.
    Così sia!

  • Link al commento Elena Martedì, 02 Agosto 2016 inviato da Elena

    Consacrazione a Dio Padre

    Dio, Padre Nostro, con profonda umiltà e grande riconoscenza
    ci apprestiamo al tuo cospetto e mediante quest’atto speciale
    di affidamento e di consacrazione poniamo la nostra vita,
    le nostre opere, il nostro amore sotto la tua paterna protezione.
    Ardentemente desideriamo poterti conoscere ed amare sempre più.
    Umilmente aneliamo poter accogliere in noi la tua bontà
    ed il tuo infinito paterno amore e di donarli ad altri.
    Concedici, te ne preghiamo, la grande grazia di imparare
    ad amare sempre più il divin Cuore del tuo amatissimo Figlio e,
    così rafforzati dal tuo santo Spirito, poter glorificare sempre
    la tua paterna ed eterna bontà, o Padre infinitamente buono.
    Santa Maria, figlia del Padre e nostra Madre Celeste, prega per noi.
    Amen

    Preghiera di totale fiducia

    Signore Dio, veglia sui miei pensieri, parole e azioni.
    Tu che hai chiamato l’uomo a cooperare con le sue capacità e i suoi doni alla tua creazione, fa’ che ogni persona trovi un lavoro dignitoso e conveniente per contribuire alla costruzione di un mondo più umano e cristiano.


    Nel Cuore del Padre

    Fratello, sorella che leggi ….

    Questo è un tempo particolare, il Padre ci dona la Sua Misericordia!
    E’ tempo di conversione!
    Non convertirti per paura del castigo, convertiti per Amore!
    Il nostro Papà non vuole essere amato per paura del castigo,
    desidera solo che sia corrisposto il Suo Sentimento.
    Deposita il tuo cuore nel Cuore del Padre.
    Non c’è altro luogo sulla terra simile al Cuore di Dio Padre!

    Riflettiamo e preghiamo.

    Padre mio, Padre Buono a Te mi offro, a Te mi dono !

  • Link al commento Elena Martedì, 02 Agosto 2016 inviato da Elena

    Agosto, mese dedicato a Dio Padre
    2 - DIO CREA PER AMORE

    INTRODUZIONE - - Anche per l'uomo, fare significa manifestare se stesso, le proprie doti e abilità, la propria personalità e ricchezza interiore. Anche l'uomo opera per amore di qualcuno o di qualcosa: della famiglia o della verità, della società o del progresso, della giustizia o dell'arte, della scienza, della civiltà, e non soltanto per dovere o bisogno di sostentamento. Tanto più Dio: Egli crea e opera nell'universo per irradiare la sua infinita ricchezza di sapienza, bellezza, bontà e sopratutto per comunicare ad altri esseri il suo Amore. Ha creato l'uomo a sua immagine, gli ha formato un cuore dilatabile e insaziabile, capace e bisognoso della felicità stessa di Dio. Dio è Dio perché è amore, se fosse onnipotente, santo, giusto, generoso, creatore e ordinatore dell'universo, ma non per amore e con amore, non sarebbe Dio, sarebbe un idolo. Come anche l'uomo, quando agisce per non so quali « nobili » ideali, ma senza amore, è piuttosto un mostro che un uomo.

    Nella Creazione ammiriamo come un vasto dilagare di luce, di calore, di fremiti di energie incontenibili, di esseri infinitamente piccoli, infinitamente grandi..., ma avvertiamo in ogni cosa un solo palpito esistenziale: l'Amore di Dio!

    MEDITAZIONE BIBLICA -
    In principio Iddio creò il cielo e la terra. La terra era una cosa senza forma e vuota: una tenebra ricopriva l'abisso e sulle acque si moveva lo spirito di Dio. Iddio disse: « Sia luce e la luce fu. Vide Iddio che la luce era buona e separò Iddio la luce dalle tenebre; e Iddio chiamò la luce Giorno e la tenebra Notte...

    Poi Iddio disse: « Produca la terra animali viventi secondo la loro specie: animali domestici, rettili, bestie selvagge della terra, secondo la loro specie...

    E Iddio vide che tutto era buono.

    Poi Iddio disse: « Facciamo 1'uome a nostra immagine, a nostra somiglianza: domini sopra i pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sugli animali e su tutta la terra »... Maschio e femmina li creò. E Iddio li benedì e disse loro: « Prolificate, moltiplicatevi e riempite la terra, assoggettatela e dominate... ». (Gen. I, 1-5; 24-28)

    CONCLUSIONE - Il nostro Dio, altissimo e trascendente, non è rimasto solo e solitario, chiuso in sé, circondato di vuoto e di nulla.

    Noi siamo stati chiamati a partecipare a tutti i suoi immensi beni. Godiamo e amiamo!

    E imitiamo Dio. Anche noi, se fossimo ricchi o potenti o sapienti o superiori agli altri, apriamoci, comunichiamo ai fratelli i beni che abbiamo. Chi si tenesse distaccato e distante dagli altri, solo e chiuso in se stesso a godere quello che crede di essere o di avere, s'impoverirebbe di giorno in giorno e si condannerebbe alla solitudine e alla incomunicabilità, che sarebbe una triste tomba anticipata. Chi si apre, chi comunica, chi dà, al modo di Dio e per amore di Dio, si arricchisce.

    PREGHIERA COMUNITARIA

    INVITO - Rivolgiamo fiduciosi la preghiera a Dio, nostro Padre, dator d'ogni bene, perché susciti in noi un grande amore, nella riconoscenza e nella gioia. Preghiamo insieme e diciamo:
    Ti ringraziamo, Signore.

    INTENZIONI - Per tutti i beni che hai effuso nel mondo, che ci nutrono e ci sviluppano; per tutte le meravigliose bellezze della natura che ci incantano e ci allietano,
    Per la vita che ci hai donato, per i giorni che ci concedi, per l'amore, l'amicizia e la compagnia che ci fai godere nella nostra casa e nel mondo,
    Per le piante e gli animali, che continui a creare per noi, per il sole, la luna e le stelle, per le sorgenti e le pianure, per le montagne e i mari che conservi e rinnovi per noi,
    Per l'intelligenza, i sensi e il cuore che ci hai dato per comprendere, godere, amare e rispettare la tua Creazione e Te, Sommo Bene.

    (Altre intenzioni personali)

    PREGHIERA DI

    CONCLUSIONE - Dio, nostro Padre, che a noi e a ogni generazione di uomini fai trovare questa eredità ricca' e meravigliosa del tuo Creato, mentre accogliamo ogni bene come segno del tuo amore, ti ringraziamo con tutta l'anima; e ti preghiamo di formarci un cuore pronto e generoso verso i fratelli più bisognosi. Te lo chiediamo per il Cuore di Cristo, tuo Figlio. Amen.

    Fonte: Preghiere a Gesù e Maria

  • Link al commento Elena Lunedì, 01 Agosto 2016 inviato da Elena

    1 Agosto 2016
    Il pensiero del giorno

    Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.

    Riesi, 1 Luglio 1993

    Mt 26,41: Vegliate e pregate, per non entrare in tentazione. Lo spirito è pronto, ma la carne è debole.


    Vegliate e pregate per non cadere in tentazione. Vegliate e pregate perché Satana vi vuole annientare. Adoratori del Sangue preziosissimo di Gesù, conquistate al suo amore Anime, che nessuno vada perduto. Ora Gesù vuole associarvi alla sua Passione, ora vuole chiedervi di amarLo e di farlo amare. Conosco i vostri cuori, forse vi ho rattristati, pochi sono stati attenti alle mie parole, pochi… Siate legione, non vedete Gesù in Croce, non lo contemplate Ostia, non lo contemplate agonizzante? Siate crocifissi, siate Ostie, morti al peccato. Anime, Anime, conquistate Anime. Gesù ha sete di Anime, dissetatelo. Non tenetelo confitto alla Croce, non straziatelo con la vostra indifferenza. Anime, date a Gesù Anime. Ora con Gesù vi dono il nostro amore, dateci amore. Ora Gesù vi benedice. Glorificate Gesù con la vostra vita, siate di Gesù, per sempre.

  • Link al commento Elena Lunedì, 01 Agosto 2016 inviato da Elena

    Agosto, mese dedicato a Dio Padre: meditazione
    1 - L'AMORE È DA DIO

    INTRODUZIONE - - Ogni uomo sente il bisogno di amare e di essere amato: sia egli santo o perverso, freddo ragionatore o passionale, intelligente o deficiente.

    Sogna un amore che sia donazione e possesso, pieno e insaziabile, attuale ed eterno.
    Ma già le prime esperienze d'amore, da adolescente, da giovane, gli rivelano che anche nell'amore egli è ignorante, limitato, instabile, e, peggio, egoista e peccatore.
    Solo se egli incontra Cristo, se arriva a conoscere, a intuire ed esperimentare l'amore di Cristo per lui, nel Vangelo, nella intimità della preghiera, nella Chiesa e nei sacramenti, potrà apprendere l'amore e giungere alla salvezza, alla felicità dell'amore.
    Dio, infatti, nell'uomo Cristo Gesù, non solo ci ha rivelato e donato il suo amore salvifico, ma nel Cuore di Lui ci ha offerto anche un filtro purificatore, un modello e uno stile, un innesto e una sintonia superiore per il nostro amore.
    Beato l'uomo che incontra, comprende e vive l'amore di Cristo: anche i suoi amori più banali e terrestri acquisteranno senso e finalità superiori.

    LETTURA BIBLICA -
    Poi, nell'ultimo giorno, il più solenne della festa, Gesù levatosi in piedi, esclamò ad alta voce: Chi ha sete venga a me e beva. Dall'intimo di chi crede in me, come dice la Scrittura, scaturiranno fiumi d'acqua viva. Diceva questo dello Spirito che dovevano ricevere coloro che avevano creduto in lui; perché non era ancora stato dato lo spirito, non essendo ancora glorificato Gesù ». (Giov. 7, 37-39)

    CONCLUSIONE -
    Il nostro bisogno di amare e di essere amati è legittimo e deve essere appagato. Dio ci ha creati così: per amore per l'amore. Ma chi di noi non avverte in se stesso e non vede negli altri quanto spesso il bisogno esistenziale dell'amore arrivi a un appagamento esiziale, cioè disastroso? Allora è necessario un ripensamento, una conversione del nostro amore, sull'esempio dei santi: Maria Maddalena, convertendosi, non cessò di amare e di farsi amare; ma per Cristo e sullo esempio di Lui il suo amore divenne santo, cioè nobilitante, salvifico e beatificante. Entriamo anche noi nel modo di amare di Cristo, illuminandoci nell'assidua lettura del Vangelo, rafforzandoci con i sacramenti della confessione e dell'eucarestia, liberando ogni giorno il nostro amore dalla prepotenza, dalla sfrenatezza, dall'arbitrio insofferente di ogni giusta legge umana o divina.

    PREGHIERA COMUNITARIA

    INVITO - Rivolgiamo fiduciosi la preghiera a Dio, nostro Padre, dator d'ogni bene, perché susciti in noi un grande amore, nella riconoscenza e nella gioia. Preghiamo insieme e diciamo:
    Ti ringraziamo, Signore.

    INTENZIONI -
    Per tutti i beni che hai effuso nel mondo, che ci nutrono e ci sviluppano; per tutte le meravigliose bellezze della natura che ci incantano e ci allietano,
    Per la vita che ci hai donato, per i giorni che ci concedi, per l'amore, l'amicizia e la compagnia che ci fai godere nella nostra casa e nel mondo,
    Per le piante e gli animali, che continui a creare per noi, per il sole, la luna e le stelle, per le sorgenti e le pianure, per le montagne e i mari che conservi e rinnovi per noi,
    Per l'intelligenza, i sensi e il cuore che ci hai dato per comprendere, godere, amare e rispettare la tua Creazione e Te, Sommo Bene.

    (Altre intenzioni personali)


    PREGHIERA DI CONCLUSIONE -
    Dio, nostro Padre, che a noi e a ogni generazione di uomini fai trovare questa eredità ricca' e meravigliosa del tuo Creato, mentre accogliamo ogni bene come segno del tuo amore, ti ringraziamo con tutta l'anima; e ti preghiamo di formarci un cuore pronto e generoso verso i fratelli più bisognosi.

    Te lo chiediamo per il Cuore di Cristo, tuo Figlio. Amen.

    Fonte: Preghiere a Gesù e Maria

  • Link al commento Elena Lunedì, 01 Agosto 2016 inviato da Elena

    In questo santo mese di Agosto,
    rinnoviamo il nostro affidamento consacrandoci totalmente a Dio .

    Nel messaggio dettato a Madre Eugenia il Padre chiede l’istituzione di una festa in Suo onore:
    “Desidero che un giorno, o almeno una domenica, sia consacrato ad onorarmi in modo tutto particolare sotto il nome di Padre dell’umanità intera.

    Vorrei per questa festa una Messa ed un ufficio propri.
    Non è difficile trovare i testi nella Sacra Scrittura.
    Se preferite rendermi questo culto speciale una domenica, io scelgo la prima domenica di agosto; se prendete un giorno della settimana, preferisco che sia sempre il 7 di questo mese”.














    Consacrazione a Dio Padre
    Dio, Padre Nostro, con profonda umiltà e grande riconoscenza
    ci apprestiamo al tuo cospetto e mediante quest’atto speciale
    di affidamento e di consacrazione poniamo la nostra vita,
    le nostre opere, il nostro amore sotto la tua paterna protezione.
    Ardentemente desideriamo poterti conoscere ed amare sempre più.
    Umilmente aneliamo poter accogliere in noi la tua bontà
    ed il tuo infinito paterno amore e di donarli ad altri.
    Concedici, te ne preghiamo, la grande grazia di imparare
    ad amare sempre più il divin Cuore del tuo amatissimo Figlio e,
    così rafforzati dal tuo santo Spirito, poter glorificare sempre
    la tua paterna ed eterna bontà, o Padre infinitamente buono.
    Santa Maria, figlia del Padre e nostra Madre Celeste, prega per noi.
    Amen

    Preghiera di totale fiducia

    Signore Dio, veglia sui miei pensieri, parole e azioni.
    Tu che hai chiamato l’uomo a cooperare con le sue capacitàe i suoi doni alla tua creazione, fa’ che ogni persona trovi un lavoro dignitoso e conveniente per contribuire alla costruzione di un mondo più umano e cristiano.
    amen

  • Link al commento Elena Venerdì, 29 Luglio 2016 inviato da Elena

    Dai «Discorsi» di sant\'Agostino, vescovo
    (Disc. 103, 1-2. 6; PL 38, 613. 615)
    Felici coloro che hanno meritato di ricevere
    il Signore nella propria casa

    Le parole di nostro Signore Gesù Cristo ci vogliono ricordare che esiste un unico traguardo al quale tendiamo, quando ci affatichiamo nelle svariate occupazioni di questo mondo. Vi tendiamo mentre siamo pellegrini e non ancora stabili; in cammino e non ancora nella patria; nel desiderio e non ancora nell\'appagamento.
    Ma dobbiamo tendervi senza svogliatezza e senza intermissione, per poter giungere finalmente un giorno alla meta. Marta e Maria erano due sorelle, non solo sul piano della natura, ma anche in quello della religione; tutte e due onoravano Dio, tutte e due servivano il Signore presente nella carne in perfetta armonia di sentimenti.
    Marta lo accolse come si sogliono accogliere i pellegrini, e tuttavia accolse il Signore come serva, il Salvatore come inferma, il Creatore come creatura; lo accolse per nutrirlo nel suo corpo mentre lei doveva nutrirsi con lo Spirito. Il Signore infatti volle prendere la forma dello schiavo ed essere nutrito in questa forma dai servi, per degnazione non per condizione. Infatti anche questa fu una degnazione, cioè offrirsi per essere nutrito: aveva un corpo in cui sentiva fame e sete.
    Così dunque il Signore fu accolto come ospite, egli che «venne fra la sua gente, ma i suoi non l\'hanno accolto. A quanti però l\'hanno accolto, ha dato potere di diventare figli di Dio» (Gv 1, 11-12). Ha adottato dei servi e li ha resi fratelli, ha riscattato dei prigionieri e li ha costituiti coeredi. Tuttavia nessuno di voi osi esclamare: «Felici coloro che hanno meritato di ricevere Cristo in casa propria!». Non rammaricarti, non recriminare perché sei nato in un tempo in cui non puoi vedere il Signore nella carne. Egli non ti ha privato di questo onore, perché ha assicurato: «Ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l\'avete fatto a me» (Mt 25, 40).
    Del resto tu, Marta, sia detto con tua buona pace, tu, già benedetta per il tuo encomiabile servizio, come ricompensa domandi il riposo. Ora sei immersa in molteplici faccende, vuoi ristorare dei corpi mortali, sia pure di persone sante
    . Ma dimmi: Quando sarai giunta a quella patria, troverai il pellegrino da accogliere come ospite? Troverai l\'affamato cui spezzare il pane? L\'assetato al quale porgere da bere? L\'ammalato da visitare? Il litigioso da ricondurre alla pace? Il morto da seppellire?
    Lassù non vi sarà posto per tutto questo.
    E allora che cosa vi sarà?
    Ciò che ha scelto Maria: là saremo nutriti, non nutriremo. Perciò sarà completo e perfetto ciò che qui Maria ha scelto: da quella ricca mensa raccoglieva le briciole della parola del Signore. E volete proprio sapere quello che vi sarà lassù? Il Signore stesso afferma dei suoi servi: «In verità vi dico, li farà mettere a tavola e passerà a servirli» (Lc 12, 37).

Devi effettuare il login per inviare commenti